Detrazione Iva 2017 per le nuove abitazioni di classe energetica A o B

Assegnazioni agevolate di beni ai soci
luglio 8, 2016
acquisto casa su carta
Acquisto casa su carta. Il mercato torna a crescere nel 2017.
aprile 12, 2017

La notizia era nell’aria già in autunno e la conferma è arrivata a dicembre 2016: il Governo aveva intenzione di prorogare l’agevolazione del dimezzamento dell’Iva per l’acquisto di una nuova abitazione in classe energetica A o B. Ma se fino a qualche tempo fa si trattava solo di una raccomandazione, con il decreto Milleproroghe è stata definitivamente confermata per il 2017 la riduzione al 50% dell’Iva per l’acquisto di case ad alta efficienza energetica.

Ai fini di incentivare l’andamento del mercato residenziale ed incoraggiare l’acquisto di case di qualità si potrà, dunque, approfittare di una detrazione del 50% dell’Iva. Vediamo, però, meglio quali sono tutte le novità in tema di detrazione Iva 2017 per le abitazioni a risparmio energetico.

La proroga dell’incentivo

detrazione iva 2017Con la Legge di Stabilità 2017 il Governo italiano ha deciso, per quest’anno, di prolungare gli incentivi riguardanti l’acquisto di classe energetica A o B, già previsti dalla Legge di Stabilità 2016, per tutto il 2017.

Questo significa che tutti coloro che scelgono di acquistare questa tipologia di abitazione entro il 31 dicembre 2017, potranno vedere detratta l’Iva del 50% dalla propria dichiarazione Irpef in 10 rate annuali. Tale agevolazione è riconosciuta anche a coloro che hanno acquistato tali tipologie di immobili nel periodo che va dall’1 gennaio 2017 all’approvazione definitiva del decreto Milleproroghe con la legge n. 19 del 27 febbraio 2017, entrata in vigore l’1 marzo.

La proroga è stata richiesta a gran voce dai costruttori, i quali hanno potuto beneficiare, nel 2016, di un sostanziale incremento della richiesta di abitazioni ad alta efficienza energetica proprio grazie a tali incentivi: le agevolazioni riconosciute per l’acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica hanno infatti l’obiettivo di incentivare il mercato residenziale, soprattutto di nuova costruzione o totale ristrutturazione, aumentando l’acquisto di abitazioni dotate dei migliori standard di efficienza energetica e di rimuovere la disparità di trattamento dell’attuale meccanismo fiscale, che penalizza chi investe nell’efficienza energetica. Chi compra una nuova abitazione, infatti, è soggetto al pagamento dell’IVA, non dovuta nel caso di compravendite di usato tra privati.

Come poter usufruire degli sgravi fiscali

In base all’emendamento, la detrazione Iva al 50% spetterà al privato che acquista un immobile residenziale in classe energetica A o B direttamente dal costruttore, sia in caso di abitazione nuova che ristrutturata. Inoltre poiché alle pertinenze si applica lo stesso trattamento fiscale previsto per l’immobile alle quali sono collegate, si ha diritto al credito Irpef in caso di acquisto di immobile corredato di pertinenze, sull’Iva pagata complessivamente e non per il solo appartamento.

Il beneficio fiscale riguarderà, inoltre, non solo le prime ma anche le seconde case. Le aliquote Iva, tuttavia, variano in base alla tipologia di abitazione e, di conseguenza, varierà anche l’importo della detrazione. In particolare:

  • Prima casa non di lusso: Iva al 4%;
  • Seconda casa non di lusso: Iva al 10%
  • Abitazioni di lusso: Iva al 22%

Anche le abitazioni di lusso, dunque, potranno godere dell’incentivo e, come già detto sopra, esso riguarderà non solo gli acquisti da imprese costruttrici ma anche ristrutturatrici, purché la ristrutturazione riqualifichi l’abitazione come di classe energetica A o B.

Detrazione Iva 2017 e altre agevolazioni

Importante vantaggio previsto dal nuovo emendamento è la possibilità di cumulare la detrazione Iva per le abitazioni di classe energetica A o B con le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni.

Chiamaci per una consulenza

Cerchi una consulenza legale mirata per acquisti di abitazioni e agevolazioni? Lo Studio Notarile Luigi Russo opera nel settore notarile per offrire ai propri clienti un servizio puntuale e mirato e aiutarli a districarsi nell’aggrovigliato gomitolo delle pratiche contrattuali. Chiamaci per una consulenza allo 075.5053806 (sede di Perugia) o allo 075.8011211 (Sede di Bastia Umbra). Saremo felici di aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *